L'arte di Carlotta Sangaletti

03.04.2020

Un'artista vulcanica capace di raccontare storie quotidiane con l'uso sapiente del colore, delle emozioni e di un pizzico di fantasia


Carlotta Sangaletti è un vulcano di creatività che con le sue tavole sta sempre più conquistando l'attenzione dei social. Colori, storie quotidiane, fashion e arte sono sapientemente mixati in tutte le sue creazioni così piene di vita. Così piene di lei.

Carlotta, questa "viaggiatrice della mente", cerca di riportare la sua realtà e le sue avventure del piccolo quotidiano sulla tela, nella speranza di poter far riflettere l'osservatore. Anche perché, mai come ora, c'è bisogno di pensare e di riflettere sugli aspetti importanti e non di ciò che abbiamo costruito.

Ma soprattutto c'è bisogno di condivisione. Non si è mai realmente soli e se una tela colorata con maestria può donare un attimo di solitudine in meno, non c'è niente di meglio. 
Ho avuto il piacere di intervistare questa artista e ciò che emerge dalle prossime parole è solo da scoprire!

Ciao Carlotta, descriviti liberamente. 
Allora, descrivermi non è facile! Sono una persona in continuo mutamento e ogni volta che cerco di capirmi, sono già cambiata. Posso dire che sono una ragazza che ha sempre pensato tanto, anzi tantissimo, quindi sono sempre in posti diversi. Sono una "viaggiatrice della mente", che riporta poi le sue avventure quotidiane su tela, foglio o quel che sarà. Credo che le mie opere sappiano descrivermi meglio di quanto possa fare io verbalmente. Ho sempre detto e pensato che probabilmente disegno perché non sono brava con le parole.

Come nasce questa passione?
La mia passione nasce da bambina, difatti non è più una passione ma é diventata totalmente vita. Sicuramente sono nata con la dote del disegno, però ho iniziato prestissimo a studiare e ad appassionarmi all'arte. Da bambina (non sapevo ancora leggere) mi facevo regalare dalla zia dei volumi d'arte che uscivano in edicola. Ho perso gli occhi in quei libri. Una prima infarinatura é stata appunto data da quel periodo, ho studiato attentamente molte opere d'arte e le riproducevo in qualsiasi pezzettino di carta che trovavo in casa. Non sono mai andata all'asilo e ho avuto tantissimo tempo da dedicare all'arte. Ricordo anche che quando mi sono fatta un po' più grandina, nell'ora pomeridiana dei cartoni animati, mi sedevo per terra con matita e foglio e disegnavo quello che vedevo nelle puntate. Ho disegnato tantissimi cartoni Disney e soprattutto Sailor Moon.

Le tue opere hanno riferimenti artistici piuttosto importanti; è li che risiede la tua fonte di ispirazione?La mia ispirazione risiede più che altro nel quotidiano. Diciamo che non disdegno l'ispirazione che mi arriva dalle opere d'arte famose, però da un po' di anni a questa parte l'ispirazione la prendo appunto da una mia "giornata tipo". Prendo anche ispirazione da personaggi famosi che amo molto e certe volte da foto che mi piacciono e salvo. Ho in programma di rispolverare la mia vecchia macchina fotografica per fare opere totalmente mie, facendomi quindi le foto che mi daranno ispirazione, ma ci vuole un po' di tempo. Il fatto dei riferimenti artistici é più che palese forse nello stile. Molte persone mi chiedono come si fa a cercare un proprio stile e io rispondo sempre che lo stile noi lo abbiamo tutti dentro, perché è un agglomerato di noi stessi e delle cose che abbiamo conosciuto e imparato. Bisogna solamente essere bravi a farlo uscire fuori con la costanza. L'allenamento è la ricerca continua. I miei principali riferimenti artistici sono Picasso, Modigliani e i colori di Kandinskij che guarda caso, sono i primi artisti che ho "conosciuto" e poi disegnato (sono stati anche i primi artisti che ho visto in mostra).

Quanto di te è riportato sulla tela?
Di me sulla tela c'è tutto! Sono completamente io. Ho un ego gigantesco nelle mie opere, quasi me ne vergogno, ma poi me ne frego. È come se le mie illustrazioni e i miei quadri siano un diario personale. Molte volte le persone che mi seguono sui social mi dicono " ma perché non disegni ragazze bionde? Rosse? Ricci e? Con i capelli corti ? medi?" E povere...hanno ragione, però io mi rivedo tanto in quello che disegno, quindi mi viene automatico creare un personaggio che mi "assomigli".

Che progetti stai portando avanti?
In questo momento non sto seguendo il mio progetto di vita, sto cercando di aiutare le persone sui social a passare un po' di tempo con me, divertendosi a disegnare. Cerco di fare dirette con altri illustratori per fare giochi da condividere con tutti, ma il mio progetto a lungo termine é il progetto "The Thinkers". Il tutto nasce a metà dell'anno 2018, da una chiacchierata al bar legata alla NOIA. Quanto le persone si annoiano al giorno d'oggi? Il nostro pensiero si è soffermato sui sui bambini: con tutte le attività, i progetti e i giochi che hanno, a parer mio, non hanno il tempo di annoiarsi. Ricordo che da bambina la noia faceva parte della mia quotidianità: mi annoiavo quando accompagnavo mamma a fare la spesa, quando si andava a cena fuori, quando si facevano lunghi viaggi in ogni dove. Mi annoiavo si, ma questo stato d'animo mi portava a generare tantissima fantasia e creatività, datami dal PENSIERO. Parola chiave e titolo di questo progetto e della mia vita. Appunto perché sono un'ottima pensatrice continuo a creare questa serie di opere di donne che pensano: per far riflettere il maggior numero di persone e per far sì che le situazioni rappresentate nelle mie opere ci accomunino, perché è lì che risiede la magia dell'arte (come anche la musica per esempio), la sensazione di trovarci tutti nella stessa situazione, di essere tutti uguali e di pensare "hey sembro io, sembra la mia storia".

Qual è il tuo sogno?
Il mio sogno era di essere compresa e con l'avvento dei social (e l'amore di Giulia Valentina) é stato possibile. Adesso sogno di poter continuare su questa lunghezza d'onda e di poter donare il mio progetto a più persone possibili perché mi fa immensamente felice quando le persone mi scrivono "mi rivedo in quello che disegni" oppure "mi hai rasserenato la giornata". Tutto qui (mica poco in realtà...umiltà meno 100). 
Instagram: charlottelebleu

Se volete conoscere altri artisti, leggete qui: Lontani ma vicini, Lediesis, Federica Matera.


ALTRI ARTICOLI

Content Creator e modella pugliese, Sara Martano è attiva nel mondo del Fashion e del Beauty ed è promotrice della bellezza della Puglia



Follow me on Instagram